L'analisi si definisce in base agli obiettivi che ci si pone e al contesto nel quale avviene.

 

Sopralluogo: comprensione della struttura architettonica; individuazione degli elementi di pregio, delle fasi costruttive e delle correnti culturali; sperimentazione "emotiva".

Reperimento dati: ricerca archivistica e bibliografica relativa alla costruzione e alle modifiche avvenute nel tempo.

Analisi dati raccolti: porre in evidenza le caratteristiche che determinano il valore storico, artistico e culturale del bene e gli elementi che ne ostacolano la lettura e il godimento.

L'analisi può costituire un intervento a sè ovvero, insieme all'analisi del degrado, sono la base per la successiva fase di progettazione del restauro, valorizzazione e fruizione del bene.

2004-2009: ricerca archivistica e bibliografica, svolta principalmente presso l'Archivio Storico della Fabbrica di S. Pietro, finalizzata alla comprensione del comportamento strutturale del monumento attraverso l'analisi delle fasi costruttive e di tutti i restauri effettuati nei secoli; rilievo del quadro fessurativo e confronto con quelli storici.

dentro il lavoro

2007: sub affidatario degli studi di interazione tra la linea Metro C e i monumenti, relazione generale storico critica, facente parte degli studi preliminari relativi alla realizzazione della linea C della metropolitana di Roma.

sml10

1999 - tesi di laurea: Ricerca archivistica e bibliografica volta alla ricostruzione delle vicende relative all'intervento di Borromini nella progettazione dell'edificio seicentesco, demolito da Vanvitelli nel XVIII secolo. Rinvenimento del giornale di cantiere, ritrovamento e analisi dei disegni borrominiani, ricostruzione grafica (piante e prospetti) dell'edificio demolito.

Pubblicato in:

M. Carusi, La biblioteca Angelica: disegni, progetti e vicende storiche, in "Quaderni dell'istituto di Storia dell'Architettura", nuova serie fascicolo 32, Bonsignori Editore, Roma 2000.

1301 Marta 015

analisi-storica